- fotografia panoramica: Franco A. Cavalleri -

Per leggere tutte le poesie sinora pubblicate su larioinpoesia: scorri in basso, sino ad incontrare l'ultima poesia.
Noterai la scritta "Post più vecchi". Cliccandola, incontrerai via via tutte le pagine inserite, a partire dal gennaio 2008.

sabato 3 maggio 2008

Alba sul Lario

(foto: Antonia dipinge, sulle rive del Lario)
.
Il rosso vermiglio
di un'alba infuocata
è passione del Lario
che s'appresta al nuovo giorno.

Striature intense di giallo
s'affacciano all'orizzonte
variegando il cielo:
il sole s'annuncia
con raggi fluorescenti.

La prima luce
definisce i contorni dei monti
proiettando nell'acqua
riflessi viola
di nuvole minacciose.

Dall'alto di Griante
la Chiesa di San Martino
aggiunge una pennellata d'antico
al surreale dipinto.

Sui monti, alberi spogli
come scheletri in preghiera,
danno un tocco di mistero
a quest'alba incandescente.

da Antonia Migliaresi - (Silvi Marina - TE)

.

8 commenti:

DR ha detto...

È una poesia-dipinto: i versi sono stesi a pennellate leggere per descrivere nell'intero un affascinante paesaggio. Ed il lettore si trova non davanti, ma dentro quell'alba, in un effetto quasi panoramico.

Luciana Bianchi Cavalleri ha detto...

Multidisciplinarità: che meraviglia...!
(invidio, in senso bonario, chi sa esprimere i suoi sentimenti anche con la pittura, la musica, la danza o la scultura...ma soprattutto chi sa dipingere: mi piacerebbe davvero molto, saperlo fare!)

anyony ha detto...

Grazie dei commenti, sono commossa!
Cara Luciana anche tu, come tutti i poeti, sei una pittrice: dipingi i tuoi versi usando una ricca tavolozza di parole e sentimento e crei riflessi di colori nel cuore di chi ti legge.
Grazie ancora a te e a dr
Antonia

Jaio ha detto...

Invece io vorrei fare poesia:-)

Anonimo ha detto...

E' una poesia che parla da sola. E' come una tavolozza di colori che si anima di emozioni. Ho un bimbo piccolo che sta imparando ora a fare i primi disegnini. A modo suo, ogni colore che sceglie è un'emozione che lo pervade. La tua poesia ha la stessa meraviglia. Davvero, parla da sola. Paola R.

Anonimo ha detto...

Riceviamo tramite e.mail - e pubblichiamo - un comento inviatoci da Emilio Montorfano:

"In questa poesia di Antonia Migliaresi c'è molto della sua Autrice, c'è l'incantato stupore di fronte al lago che ama profondamente. L'inno alla "prima luce" e ai suoi colori è quello di un'anima dolce, che, nel Lario, trova momenti sereni che altrove non riesce a vivere.(Emilio Montorfano)"

Luciana Bianchi Cavalleri ha detto...

"ogni colore che sceglie è un'emozione che lo pervade"... credo sia davvero così per ogni artista, sia esso bambino, adulto o anziano: osservando il tuo bimbo tu Paola quell'incanto l'hai descritto benissimo in parole.

Luciana Bianchi Cavalleri ha detto...

Gentile sig. Emilio,
si avverte attraverso il suo commento quanto le venga spontaneo condividere l'amore che Antonia nutre verso il 'nostro' Lario...!